CAMPI DI AVIAZIONE ITALIANI - SANTISSIMO DI ADRIA (RO)

Campo di aviazione preparato nella primavera del 1918, insieme a quello vicino di Crespino. Era stato approntato per ospitare le squadriglie di stanza a Padova e San Pelagio, nel caso gli austriaci fossero riusciti a passare il Piave. Aveva una forma rettangolare con il lato lungo disposto circa nord-sud ed era accanto ad un edificio rurale dotato di strutture di servizio. Il campo non divenne mai operativo e fu abbandonato probabilmente dopo la Battaglia del Solstizio, considerato cessato l'allarme per un possibile ulteriore ripiegamento. Il nome deriva dal vicino "Fienile Santissimo" di proprietÓ della famiglia Ferri, che conserva la memoria della infrastruttura.

 

LAT: 45 0,52 N
LON: 12 0,31 E
ALT: 0