CAMPI DI AVIAZIONE ITALIANI - QUINTO DI TREVISO (TV)

Il campo di Quinto di Treviso fu in pratica ad uso esclusivo della 91^ Squadriglia. La base era stata realizzata su un'area quasi rettangolare di 600 m per 500 m, oltre alle dipendenze esterne. L'aeroporto era costituito da 9 hangar-tenda mimetizzati di cui 2 piccoli monoposto di tipo Mercandino. Tutto intorno erano distribuite una serie di baracche in legno. Le case esistenti furono riutilizzate per i servizi del campo. Nella parte sud della via Trevisana erano alloggiati i servizi tecnici, le officine e i magazzini e un viottolo in direzione nord-sud collegava il resto della struttura a questa parte. Ai due lati del tratturo erano posizionati almeno altrettanti accantonamenti, che consistevano in ricoveri singoli, in legno, con tetto in lamiera. L'area di casa Murer fu usata per i servizi destinati alla truppa e nelle abitazioni confinanti come il palazzo Lino casa Fantin, gli ufficiali in servizio di allarme avevano riservato alcune stanze per potervi dormire. Il deposito delle munizioni era stato costruito all'interno di una buca. A sinistra del convento dei frati di San Parisio era presente un secondo avvallamento del terreno dove, in alcuni hangar, venivano ricoverati gli apparecchi.

LAT: 45 39' 26" N
LON: 12 08' 20" E
ALT: 17 metri